The pixel painter


Partendo dal fatto che gli anziani mi inteneriscono, questo 97enne lo ha fatto non poco.
Hal Lasko, chiamato Grandpa per ovvi motivi, inizia a lavorare come lettering man in quel tempo a me sconosciuto dove tutto si faceva a mano, inventa così font per pubblicità, poster etc. tutto a mano libera.
Poi succede che un giorno di 15 anni fa i nipoti gli regalano un computer facendogli scoprire Paint, ed è subito amore, e magia. Altro che photoshop, illustrator e menate varie che siamo capaci tutti ormai, e tutti abili nel nascondere le pixelate imbarazzanti. Grandpa di pixel in pixel, quadratino colorato dopo quadratino, realizza dei veri e propri dipinti, e non ci sono dettagli da coprire, ogni quadratino è indispensabile, non c’è nulla da nascondere.
Un impressionista degli anni 2010, che i secoli però li ha attraversati davvero.

Annunci