Lucia y el sexo

lucia e il sessoMi piace guardare un film senza un’idea di cosa mi aspetta.
Immagino che la protagonista si chiamerà Lucia, molto probabilmente si parlerà di sesso, sicuramente lo guarderò in spagnolo.
Madrid. Lucia, cameriera valensiana, senza troppe moine si dichiara di fronte ad uno scrittore imbarazzato e interdetto. Ossesionata dal libro scritto da Lorenzo, se ne innamora a tal punto da pedinarlo come una stalker per poterglisi avvicinare. Senza pensarci più di 2 secondi Lorenzo le prende la mano e si lascia trascinare dalla follia del momento e dalla passione, quella che ti travolge e non sai neanche più che giorno della settimana è. Un innamoramento di quelli da film, ma anche di quelli reali, fatto di corpi che non riescono a dividersi mai, di un’intimità totale, libera e pura. L’amore risvegliato in lui da Lucia riaccende la sua creatività, trasformando la sua amata e più grande fan in musa.
Ma al passato non si può sfuggire, viene a bussare alla porta di Lorenzo nel pieno dell’exploit della sua felicità. In una notte di passione di alcuni anni prima, senza saperlo aveva messo incinta la sconosciuta Elena, venendo solo ora a conoscenza di avere una figlia di 6 anni. In un attimo la sua vita viene stravolta, cercando di liberarsi da una situazione non desiderata e che non accetta, riversa tutto nella stesura di un nuovo libro, tentando così di esorcizzare i pensieri che lo stanno imprigionando. Lucia, restando sempre al suo fianco come amante e accanita lettrice dei suoi libri non immagina che ciò che legge è la realtà che Lorenzo sta vivendo. La sottile linea che separa la vita vera da quella scritta nel libro porta Lorenzo alla rottura, abbandonando in un raptus di follia l’ignara Lucia. Credendo che Lorenzo sia morto in un incidente stradale Lucia si rifugia nell’isola di cui lui le aveva tanto parlato e dove tutto ebbe inizio, nel tentativo di scappare dalla sua vita: ‘di dove sei? ogni giorno più lontano da dov’ero’. Ma la rinascita che cerca altro non farà se non portare a galla tutto quello che senza esserne consapevole aveva sempre saputo.

Nella volontà di raccontare la complessità dell’amore, dei sentimenti e delle relazioni, Julio Medem si lascia andare ad una storia contorta e cervellotica, in cui tutto è collegato, tutto ritorna, lasciando lo spettatore spesso disorientato tra sogno e realtà. Parallelamente alle catastrofi in corso, che avvolgono i personaggi su ogni livello, attraverso le parole di Lorenzo ci lascia una  speranza: che in fondo esista una seconda possibilità, che sia possibile ritornare indietro, ma non dall’inizio, riprendendo la storia da metà, per cambiarne così il corso degli eventi.
A tenere in piedi da sola i film è Paz Vega, Unica e sola dona sulla terra che nonostante quel fastidioso buco sul mento mi piace, e tanto. Ciao Jessica Chastain Ciao tumblr_mn7hngRhPw1r0rjx9o1_500Non è la vena di speranza a restare, ciò che rimane negli occhi sono i nudi integrali e nel cuore la volontà di non innamorarsi Mai di uno scrittore.

Visto con: la luce accesa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...