Bioritmo insulare

Colazione veloce e dritte a fare la prima spesetta al ‘mercato’. Dopo essere entrate in tutti (tre) i negozietti e aver fatto un sondaggio sui prezzi compriamo dell’acqua al prezzo dell’oro e dei biscotti che sembrano quasi appetitosi, step due: andare dalle donnine sedute a terra con bacinella di cibarie varie. Al fantastico prezzo di 25 metical (1 dollaro) compriamo tutto quello che il mercatino ha da offrirci: quattro panini, due tortini di quello che sembra essere riso e ben cinque mini pomodori. Con gli zaini da turiste pieni di viveri ritorniamo a casa a lobotomizzarci davanti ai computer.
Con il ricordo dell’attesa infinita di ieri optiamo per il rapido pranzo dalla moglie del crucco, ordinando a caso riceviamo il solito piattone di riso che un filo d’olio lo potresti anche mettere così magari non mi soffoco, e una ciotolina di fagioli immersi in una salsina deliziosa. Sii proteine! Per rapporto qualità-prezzo questo posto non ha eguali, 15 metical a testa e una soddisfazione senza paragoni. Con la panza piena dedicandoci alla meritata siesta realizziamo che finalmente i nostri ritmi si sono incastrati con quelli dell’isola, riusciamo a fare tutto quello che ci siamo prefissate senza che il tempo ci scivoli fra le mani. Senza guardare troppo l’orologio seguiamo il movimento del sole e i nostri bisogni, con un ritmo neanche lontanamente europeo. E per la prima volta una ‘vera’ cenetta in casa: quando si ha poco ci si ingegna e quando si ha ancora meno si improvvisa: appoggiate su quella che qualche secolo fa era una cassaforte e ora è solo una scatola arrugginita, munite di coltellino svizzero ci mettiamo a tagliare il misterioso tortino di riso e ad affettare pomodori per realizzare quelle che a noi sembrano delle favolose tartine (aggiungerei diapositiva esplicativa ma potrei far esplodere la connessione), e seduta sulla veranda nel buio più totale ceniamo guardando i turisti del giorno, con in prima fila un surfista biondazzo nel mal riuscito tentativo di abbordare una spagnola, silenzio in sala, il film sta iniziando.

Scritto: al fresco in cameretta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...