Una serie di serie

Questo slideshow richiede JavaScript.

E’ stagione di season finale e purtroppo anche di series finale, e quest’anno li vedo con una mezza lacrimuccia. Passi che per qualche mese non vedrò più quella schizofrenica di Jess nei suoi vestitini colorati, Chloe fare la bitch come mai nessuno prima, mr. Schuester nascosto sotto quintali di gel e tutti i dottorini di Seattle (avete visto che fine gli hanno fatto fare?! Ok che Lost ci manca, manca a tutti! ma davvero qui la Shonda Rhimes volendo sparare un cliffhanger degno di un’ultima puntata ha cacato un po’ fuori dal vaso. Ma poi, dovevi proprio farmela morire? cosìì?! nonono qui Non ci siamo Shonda), ma privarmi dello storpio più bastardo/adorabile e delle isteriche di wisteria lane ehnnòò!
Facendo due rapidi conti: visto che le stagioni di entrambi sono otto e che le guardo da quando sono iniziate, io Loro li ‘conosco’ da quando avevo diciassette anni! Aaah che annata il 2004, le menti degli amerrigani in lutto per la fine di Dawson’s Creek, non solo ci hanno partorito Desperate Housewives, House e Grey’s anatomy, ma anche quel popò di Lost (paceall’animasua) e l’indimenticabbile Laguna Beach (lo guardavo solo io?!).
Rimando e rimando ma alla fine le guardo, entrambe lo stesso giorno, per farmi un pochino più male ché alla fine a me piace così.
Iniziamo dalle Disperate che così disperate forse non sono più, per il gran finalone si sono tenuti per varie puntate fino a sparaci una serie di colpetti, la maggior parte dei quali però a vuoto: la topona di Renee dopo tanti tira e molla finalmente si sposa con il bel tenebroso Charles, la spiona rugosa della McCluskey tira le cuoia (ho scoperto che è morta veramente pochi giorni fa!) dopo aver salvato Brie dal carcere quasi assicurato, e la rossa dal sorriso tirato non solo si guadagna una scagionatura ma anche un fidanzamento con l’avvocato difensore, Lynette come era più che prevedibile si rimette con quell’insipido di Tom, Susan decide di abbandonare casa amici tutto per seguire la figliola frescafresca di parto e infine Gabrielle, ed ecco che hanno rovinato il mio personaggio preferito, Gabrielle diventa Buona! (scempio vero). E io che  speravo in un finale col botto, e invece finisce con un triste e banale ‘e vissero tutti felici e contenti’, Puah. E per non farci mancare nulla sul finale rivediamo Tutti quelli passati nella vita della via più corta e col tasso di mortalità più alto d’america, e mentre li guardavo pensavo ‘ma quanti personaggi c’hanno messo in questi anni?’ come minimo mezzi me li ero dimenticati, ma la cosa triste è che con questo finale un po’ moscietto rischiano di farci dimenticare anche le quattro disperate.
Per quanto riguarda House dico solo: Gregory, mio amato misantropo dagli occhioni azzurriazzurri, quanto mi mancherai!
Tra tutte le altre millemila serie che seguo, un po’ a ralenti ho guardato anche quella mezza soap di Revenge. Partita un po’ banalotta di puntata in puntata ha conquistato un dignotoso posto tra le serie da seguire, e tra intrighi, bugie e litri e litri di vendetta sono arrivata fino alla season finale, e con mia grande sorpresa è stato un puntatone! Tutti gli ingredienti sono stati inseriti: chi muore, chi tradisce, chi aspetta un bambino, chi si vendica, chi si suicida e chi magicamente risorge dal mondo dei morti, ve l’avevo detto che è una soap. Con questa ultima puntata sono state scombussolate tutte le mie Certezze, mezza intenzionata ad abbandonarla alla prima stagione finirò per inserirla nella lista delle serie da seguirere. Tra le serie che guardo da anni anche se so che sono delle mezze boiate c’è Gossip Girl, ma qualche giorno fa ho deciso che stop! è forse arrivato il momento di abbandonarla. Con una quinta serie dove tutti i personaggi cambiano ma in peggio, e le new entry lasciano alquanto a desiderare, la colpa del mio abbandono proprio lìlì a poche puntate dalla fine va praticamente tutta a quella stangona di Seriina, che in veste di gossip girl è davvero troppo odiosa, Insostenibile. Le ultime puntate restano lì, in attesa di giornate così disastrose che neanche questo abominio può peggiorare.
Cosa ci attende per l’estate? Continuando a guardare il cceniale Girls (che se avesse 24 puntate sarebbe proprio una Bella cosa) a breve ci aspettano l’inizio della nuova stagione di quel porno mancato di True Blood (con new entry tutta italiana) e del favoloso Weeds, senza dimenticarci di Louie (lui lui lui luììì lui lui lui luààà). Visto il palinsesto non troppo affollato si accettano consigli. Ciò che mi riprometto per quest’estate invece è di iniziare a guardare Mad men (Giulio prometto), che se poi mi conquisterà so già che potrei rinunciare alla mia pienisssima vita sociale per vederlo Tutto, vi farò sapere.

Visti con: il mac rovente sulle gambe

Annunci

One thought on “Una serie di serie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...