chronicle

Siccome un’americanata tira l’altra ieri sera mi sono catapultata all’anteprima di Chronicle, non ci sono andata perché era gratis e in più ti regalavano un biglietto per un altro film a tua scelta, nono..
Seattle, tre ragazzi: quello problematico che se non è il fratello di Leonardo di Caprio non so, quello nigga e popolare che riesce in tutto quello che fa e quello che ogni cosa che dice deve tirare in ballo un filosofo.
Il fratello di leo se ne va in giro tutto il giorno con la telecamera a riprendere la sua vita deprimente finchè una sera finisce ad una festa con il mezzo filosofo mezzo fattone che è pure suo cugino. Questo, imboscatosi con il nigga scopre un cratere in mezzo al bosco e cosa vuoi fare, non entrarci? Chiamato leo con la sua telecamerina a testimoniare la scoperta, scendono tutti e tre nel buio alla ricerca della sorgente di quel rumore e taac trovano un gigantesco marchingegno alieno che sprigiona luci cangianti e fa sanguinare i nasi, e non serve neanche che ve lo dica gli dona dei superpoteri!
Tutto quello che vediamo è ripreso da una telecamera a mano – che potrebbe ricordare the blair witch project senza però il costante buio e terrore –  o fatta fluttuare in aria dai tre supereroi per caso, dalla bionda che riprende ogni attimo della sua vita per poi pubblicarlo sul suo blog (no comment) e dalle telecamere dei circuiti di sicurezza, il che da un senso di realtà alla storia inverosimile e ci tiene incollati allo schermo.
Nessun riferimento ai fumetti, la lontananza tra questi supereroi e i Vendicatori è abissale, come il loro saper gestire i nuovi poteri :”da grandi poteri derivano grandi responsabilità”, forse se lo dovevano rivedere spiderman prima di farsi prendere la mano, letteralmente
(e lui è il fratello di leo, già visto in In Treatment) che il lato oscuro poi è sempre dietro l’angolo.
Non so a voi, ma c’è stata una scena che mi ha ricordato delle famose gare tra maghetti volanti

Il film nel complesso diverte e coinvolge e ve li farà odiare anche un po’ perchè chi non vorrebbe dei superpoteri?! Benchè il combattimento finale alla Hancock per i miei gusti duri un po’ troppo, per la seconda volta in due giorni dico: americanata sì!

Visto con: Mattia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...